Ocean Mine | -20% Coral Club

DISIDRATAZIONE – cause ed effetti collaterali

Disidratazione: cause ed effetti collaterali

L’acqua custodisce i segreti della natura e dell’universo. L’acqua copre il 70% della superficie del pianeta e lo stesso 70% esiste nel corpo umano. L’acqua ci accompagna in ogni momento della nostra vita, a casa, al lavoro, nelle passeggiate o in viaggio. Allo stesso tempo, l’acqua è diventata così accessibile per noi che spesso tendiamo a trascurarne il valore. Questa negligenza è spesso causata da una mancanza di informazioni sugli effetti che possono verificarsi con la sua mancanza, o più, con la disidratazione del nostro corpo.

Disidratazione vs valore dell’acqua

La storia dice che l’umanità non ha sempre consumato acqua, inoltre, l’acqua non è sempre stata accessibile come prodotto da bere per tutti. Nel Medioevo, ad esempio, le persone avevano tanta paura di essere contaminate da varie infezioni intestinali che bevevano più birra o vino, e l’acqua pulita era considerata un lusso accessibile solo ai ricchi.
Al giorno d’oggi, però, spesso consumiamo acqua e dissetiamo senza riflettere troppo sulla misura in cui essa influisce sulla qualità della nostra salute e del nostro benessere fisico e mentale. Inoltre, nonostante la sua importanza, spesso non consumiamo abbastanza acqua, il che può causare una serie di problemi di salute nel tempo.

ORDINA HIDRAMAX QUI per un’idratazione efficiente.

Poiché la salute è il valore più grande di qualsiasi essere umano, ti invitiamo a scoprire gli effetti della disidratazione sul corpo umano. Di seguito parleremo anche delle conseguenze sulla salute che ciò potrebbe avere.

Cosa dicono gli esperti?

Per la maggior parte delle persone, il limite di sopravvivenza senza cibo è fino a 40 giorni, senza acqua: tre giorni e solo pochi minuti senza aria. Pertanto, l’importanza dell’acqua per il corpo è molto chiara. Inoltre, sia la respirazione che l’alimentazione non possono avvenire senza il coinvolgimento dell’acqua. Il che significa che non possiamo mangiare, digerire, assimilare il cibo e nemmeno respirare senza acqua. Perché? Poiché l’acqua determina la nostra intera vita, l’acqua è necessaria per qualsiasi reazione chimica nel nostro corpo. Tutti i fluidi biologici nel corpo come la saliva, il succo gastrico, il succo pancreatico e tutti i processi biochimici nel corpo sono a base d’acqua.

ORDINA CORAL MINE QUI  per un’acqua alcalina a casa tua.

L’assunzione di acqua dal nostro corpo è direttamente influenzata dalle condizioni climatiche in cui ci troviamo. La sudorazione si intensifica durante il caldo, ad esempio. Sembra strano, ma in inverno, quando fa freddo, è importante bere più acqua del solito, soprattutto quando si usano vestiti più caldi.

Disidratazione: sintomi

Se ci riferiamo alla condizione fisica e biologica del corpo umano, scopriamo che due terzi del nostro corpo sono acqua. La perdita di solo una piccola percentuale del 70% totale di acqua nel corpo provoca la disidratazione, cioè la carenza di acqua. Di conseguenza si innescano una serie di processi infiammatori, aumenta il rischio di sviluppare malattie croniche e compaiono una serie di sintomi che ci influenzano e incidono sulla qualità della vita.

Ad esempio, i primi sintomi dell’invecchiamento sono accompagnati da una lenta disidratazione dei nostri tessuti. Probabilmente hai notato che vado in bagno anche quando non bevo acqua. Questo è un normale processo fisiologico del corpo, che continua i suoi processi nonostante riceva costantemente acqua o meno.

Pertanto, queste perdite d’acqua, costanti e quotidiane, sono necessarie all’organismo per garantire le sue funzioni vitali. Quindi, se si opta per un ambiente interno di base e non si vuole “appassire” letteralmente, è necessario rivedere il proprio atteggiamento nei confronti dell’acqua e compensare le proprie perdite.

ORDINA HIDRAMAX QUI per un’idratazione efficiente.

Disidratazione: effetti collaterali

Condizioni spiacevoli come stanchezza costante, vertigini, stress, mancanza di energia, mancanza di concentrazione sono solo alcuni dei primi sintomi di disidratazione. L’ossigenazione delle cellule, il trasporto dei nutrienti, ma anche l’eliminazione delle tossine dal corpo non è possibile senza l’acqua. Il sangue è composto per il 94% da acqua, nutre ogni cellula del nostro corpo e le fornisce ossigeno. Sia i muscoli che il cervello hanno una cattiva circolazione sanguigna quando sei disidratato.

La disidratazione si verifica durante lo stress fisico, psicologico o quando hai semplicemente dimenticato di bere acqua o sostituire l’acqua con succhi, tè, caffè o altre bevande. Di conseguenza, il sangue diventa molto denso, la pressione sanguigna scende, il flusso sanguigno al cervello rallenta e di conseguenza si crea una carenza di ossigeno e sostanze nutritive.

Ulteriori informazioni su ACQUA ALCALINA e MINIERA DI CORALLO

È facile capirlo se immaginiamo che i vasi attraverso i quali il sangue scorre al cervello siano sottili come i capelli! Poiché il nostro corpo ha un sorprendente meccanismo di autoregolazione, in questi casi il cervello genera segnali alle ghiandole surrenali sulla mancanza di ossigeno, quindi la tensione del corpo inizia a salire per “pompare” il sangue al cervello.

I problemi di ipertensione cronica si verificano spesso a causa della carenza di ossigeno nel cervello. Quindi, non ci ammaliamo perché invecchiamo, ma invecchiamo e ci ammaliamo perché non consumiamo acqua! Quando beviamo abbastanza acqua, il nostro sangue diventa abbastanza fluido e questo aumenta il suo trasporto attivo al cervello e ad altri organi. Pertanto, i globuli rossi, chiamati eritrociti, non formano più conglomerati e trasportano facilmente il sangue alle cellule attraverso la sua superficie, specialmente al cervello.

Facciamo un passo indietro rispetto al mondo della scienza e chiediamo alle massaie, cosa fate quando la zuppa è troppo densa? Aggiungete prodotti chimici o acqua? La risposta è più che ovvia: l’acqua. Dobbiamo capire la stessa cosa del corpo umano.

Altri effetti collaterali della disidratazione:

 

disidratazione

Mal di testa e mancanza di buon umore

La disidratazione riduce la dose di energia e limita le nostre prestazioni. La mancanza di acqua influisce sul livello di serotonina nel corpo e quindi promuove la depressione e il mal di testa. Inoltre, i piccoli vasi sanguigni nel cervello rispondono rapidamente alla disidratazione, provocando forti dolori ed emicranie. La soluzione è bere uno o due bicchieri d’acqua quando si verificano tali sintomi. Noterai come il mal di testa scompare gradualmente. Quando ti senti stanco, bevi più acqua e il tuo corpo si riprenderà.

Ulteriori informazioni su ACQUA ALCALINA e MINIERA DI CORALLO

Alito cattivo

È facile dimenticare di bere acqua durante una giornata frenetica, ma le conseguenze possono comparire alla fine della giornata, quando ti accorgi che il tuo alito è cattivo. Poiché la saliva ha proprietà antibatteriche molto importanti, quando sei disidratato, la quantità di saliva diminuisce e questo consente ai batteri di entrare nella bocca.

Crampi muscolari

L’acqua lubrifica i muscoli e la disidratazione porta a crampi muscolari. Questo perché il fluido verrà rimosso dai muscoli per proteggere gli organi interni e le variazioni dei livelli di sodio e potassio che si verificano dopo la sudorazione possono portare a crampi muscolari.

Pelle secca

Quando nasciamo, la pelle è soda ed elastica. Con la maturazione compaiono le prime rughe e la pelle disidratata diventa secca e spenta. Sebbene disponiamo di una moltitudine di prodotti per idratare la pelle, è molto più necessario prevenirne la disidratazione, agendo internamente. Per mantenere una pelle sana, che è il più grande organo protettivo del nostro corpo, dobbiamo avere una buona idratazione. Possiamo utilizzare varie soluzioni cosmetiche, ma non dobbiamo dimenticare che la pelle è idratata dall’interno. Acqua e sostanze nutritive raggiungono la pelle attraverso i vasi sanguigni.

Ulteriori informazioni su ACQUA ALCALINA e MINIERA DI CORALLO .

Costipazione e malattie intestinali

La mucosa dello stomaco è composta per il 98% da acqua e la sua insufficienza provoca nel tempo indigestione, stitichezza e bruciore di stomaco. La disidratazione influisce anche sulla capacità del colon di funzionare correttamente. Il corpo compensa la mancanza d’acqua estraendo i liquidi dalle feci, rendendo più difficile e difficile l’evacuazione. Pertanto, l’attività dell’apparato digerente è determinata dalla quantità di acqua che consumiamo lontano dai pasti, con un intervallo di 30 minuti prima dei pasti e 1,5 – 2 ore dopo i pasti.

Non invano, 100 anni fa, i medici consigliavano di bere acqua al mattino. In questo modo, puoi accelerare il tuo metabolismo fin dai primi minuti dopo esserti svegliato. Questa routine mattutina aiuta e potenzia l’eliminazione di tutti i prodotti metabolici accumulati durante la notte sulle mucose. La mancanza di acqua complica questi processi e aumenta il livello di tossine nel corpo.

Dolori articolari

La composizione della cartilagine, che protegge le articolazioni, è costituita per l’80% da acqua. Pertanto, la salute delle articolazioni può essere compromessa se non si consuma abbastanza acqua. Pertanto, il rischio di soffrire di artrite e altri disturbi infiammatori aumenta del 60%. La disidratazione può anche interessare i dischi vertebrali, il che aumenta la formazione di un’ernia del disco.

Disturbi renali

La salute dei reni è direttamente influenzata dal consumo di acqua, perché filtrano i rifiuti e producono l’urina, attraverso la quale vengono escreti. Le persone che trascurano il consumo di acqua hanno alti livelli di tossine nel sangue perché non possono essere eliminate. Rispettivamente, queste persone soffrono di problemi come ritenzione idrica o gonfiore. La disidratazione aumenta anche il rischio di sviluppare un’infezione del tratto urinario.

ORDINA HIDRAMAX QUI per un’idratazione efficiente.

Sensazione di fame continua e eccesso di peso

La disidratazione può causare una sensazione permanente di fame o può essere interpretata male dal corpo attraverso il desiderio di cibi ricchi di zuccheri o grassi trasformati. L’ipotalamo è la regione del cervello che segnala la fame o la sete. L’area del cervello, dove partono i segnali, è la stessa e rispettivamente è molto importante non confondere la fame con la sete. Quando abbiamo fame, anche se abbiamo mangiato un’ora fa, dobbiamo essere realistici e distinguere tra questi due tipi di sensazioni: fame emotiva e fame fisica.

Per una migliore digestione del cibo, si consiglia di bere un bicchiere d’acqua 30 minuti prima di un pasto. Il consumo di acqua durante il pasto, tuttavia, può influenzare rispettivamente l’acidità gastrica e la disgregazione del cibo.

Quanta acqua dovrei bere?

La formula universale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per la norma idrica quotidiana è la seguente:

  • Per le donne: 30 ml x 1 kg di peso corporeo.
  • Per gli uomini: 40 ml x 1 kg di peso corporeo.

È anche molto importante adattare questa formula alle nostre esigenze personali e al nostro stile di vita. Ad esempio, quando facciamo esercizio o se beviamo caffè, dobbiamo bere più acqua ogni giorno. L’esercizio favorisce la sudorazione e la caffeina è un diuretico, con conseguente disidratazione più rapida.

In caso di consumo di caffè, sono indicati ulteriori 500 ml di acqua per tazza di bevanda. Quando ti alleni, è bene compensare le perdite con 400-600 ml di acqua in più.

Ulteriori informazioni su ACQUA ALCALINA e MINIERA DI CORALLO

Sappiamo già che la cosa più importante di cui abbiamo bisogno ogni giorno è acqua pulita, sana e biologica. Pertanto, nel prossimo articolo tratteremo una serie di informazioni utili che ti aiuteranno ad adottare un’abitudine sana ed equilibrata per ogni giorno 🙂

Resta vicino a noi per ulteriori informazioni sulla salute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.